5 trucchi per imparare una lingua straniera, divertendosi!

Quante volte hai sentito dire che studiare, lavorare o vivere all’estero è il modo migliore per imparare una lingua straniera? Immaginiamo tante ed è realmente così. Tuttavia non sempre si ha la possibilità di fare i bagagli e partire da un giorno all’altro. Ci sono decisioni che richiedono tempi più lunghi ma, durante l’attesa, si può fare qualcosa per arrivare a destinazione più preparati e consapevoli! Vediamo insieme come impostare la tua strategia e rendere l’attesa proficua.

Motiva te stesso e tieni a mente l’obiettivo 

L’apprendimento di una lingua straniera richiede rigore e molta pianificazione. Parti dal perché hai deciso di migliorare le tue competenze linguistiche e tienilo sempre a mente. Non perdere di vista l’obiettivo, fungerà per te da motivazione: sarà questa la leva che ti aiuterà a studiare con costanza.

Una volta compreso l’obiettivo (anno all’estero, test di ammissione all’università, ricerca di lavoro?), scrivilo su un diario, una lavagna o una bacheca su cui potrai visualizzarlo ogni giorno: ti servirà a non demordere alla prima difficoltà e a ritrovare motivazione durante i giorni in cui ti sembrerà di non aver appreso nulla o di aver fatto meno progressi di quanti ne avessi pianificati.

Capita a tanti studenti alle prese con una lingua straniera di avere la sensazione di progredire molto lentamente. Vogliamo tranquillizzarti: è normale che sia così, tieni duro e ricorda perché lo stai facendo.

Divertiti!

Chi dice che le lingue straniere si debbano imparare solo in maniera accademica? Non è affatto così, soprattutto nell’era digitale! Abbiamo moltissimi strumenti che ci consentono di apprendere le lingue anche in maniera “passiva”! Ti consigliamo di fare una lista dei tuoi interessi e cercare canali YouTube o guardare serie tv sottotitolate e leggere libri e graphic novel in lingua! Vedrai che l’apprendimento sarà molto più rapido, perché stimolato da un interesse forte, e soprattutto più entusiasmante.

Non sottovalutare il potere di queste 4 App 

Partire con il piede giusto, implica una certa organizzazione. Non solo libri di grammatica, ma anche app gratuite! Scaricale e vedrai che sarà più semplice e comodo prendere confidenza con una nuova lingua, ovunque tu voglia e in qualsiasi momento. Ciò che ti servirà, oltre a una dose di buona volontà, sarà uno smartphone. Facile, giusto?

Le app che puoi scaricare sono davvero moltissime ma le nostre preferite sono queste:

Duolingo, con cui potrai rendere davvero piacevole lo studio grazie agli esercizi da completare senza commettere errori per ottenere un punteggio tale da passare al livello successivo.

Babbelun’app interessante perché oltre a esercizi di grammatica mette a disposizione degli utenti esercizi di fonetica, grazie a un sistema di riconoscimento vocale. Da provare se si vuole migliorare anche la pronuncia della lingua straniera.

Rosetta Stone, utilissima per via del tutor che avrai a disposizione. Un vero e proprio insegnante virtuale che ti aiuterà con la grammatica, la pronuncia e gli esercizi che fai fatica a risolvere. Inoltre, potrai familiarizzare con un vocabolario settoriale: se, per esempio, vuoi frequentare l’università all’estero e iscriverti alla facoltà di Economia, l’app farà una cernita dei vocaboli da proporti.

Memrise, perfetta per i più piccoli perché pensata per allenare anche la memoria visiva: scaricandola e iniziando ad usarla, potrai associare immagini a parole!

Trova un amico con cui fare questo percorso!

Imparare una nuova lingua è una vera e propria avventura, che può essere davvero sfidante. Trova un amico, un fratello o un partner con cui fare delle gare! Vedrai che la competizione positiva ti aiuterà a fare di più e a dare il meglio di te.

Non vergognarti!

Non è facile, lo sappiamo, ma è necessario ritornare a sentirsi bambini e accettare di poter commettere errori durante la fase di apprendimento. In maniera assolutamente naturale e, perché no, ridendoci un po’ su devi accettare i tuoi limiti e impegnarti a fare meglio. La pronuncia imperfetta, gli sbagli grammaticali e i vuoti di memoria non devono essere tabù ma considerati parte del percorso: insisti, allenati e vedrai che – diventando un piccolo poliglotta – raggiungerai l’obiettivo proprio come desideravi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...